Santa Chiesa Aristotelica Italica

Palazzi Arcivescovili e Congregazionali della Santa Chiesa Aristotelica Italica
Gioco Regni Rinascimentali
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividi | 
 

 Vocazione?

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Spiridione

avatar

Messaggi : 140
Data d'iscrizione : 15.04.10
Località : Gaeta - TdL

MessaggioTitolo: Vocazione?   Gio Apr 15, 2010 4:08 pm

Reverendissimo Padre in Aristotele,

è con una certa riluttanza che mi permetto di importunarvi, ma devo confessare che ritengo che voi solo possiate indirizzarmi nella giusta strada per l'ottenimento delle risposte che cerco.
E' quasi un anno ormai che calco queste terre, prima all'Aquila e in seguito a Gaeta. La mia condizione di possessore di una bottega mi dà di che vivere e presto mi avvierò agli studi. E qui si pone il dilemma.
Ho sempre sentito un certo richiamo alla vita contemplativa e le mie parole come le mie opere lo dimostrano pienamente. Fui battezzato tempo fa da padre Dragonenero. Eppure spesso sono stato sconsigliato dal voler seguire questo tipo di cammino poiché esso consentirebbe poca facoltà d'incidere il marchio d'una giusta società nel nostro mondo. E vieppiù questa constatazione mi deriva dal sapere che secondo il dogma, nonché la lettera pastorale De politica et Ecclesia, un appartenente al clero aristoteleico non avrebbe possibilità di partecipare al governo della repubblica... Ma io, Eminenza, agogno qualcuno che salvi la Chiesa da sé stessa, dal cammino di piccoli atti rituali quotidiani nel quale si è andata a infilare, riservando per sé un ruolo poco più che marginale. La Chiesa, dico io.

Nondimeno voi partecipate, e fate ciò che a mio umile parere è parte integrante del mestiere di pastore. Pertanto io a voi chiedo: volendo far davvero qualcosa ed essendo disposti a fare la scelta di questa Santa Via per i miei studi, Voi mi consigliereste di intraprendere questo cammino oppure no? Vi pregherei di un parere esaustivo se non è chiedere eccessivamente, che contempli tutti gli aspetti di una simile scelta (tempi, modi, possibilità d'inserimento, possibiltà di incidere davvero).

Dichiarandomi di V. Em.
devotissimo Servidore,

Don Spiridione
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Spiridione

avatar

Messaggi : 140
Data d'iscrizione : 15.04.10
Località : Gaeta - TdL

MessaggioTitolo: Re: Vocazione?   Sab Mag 01, 2010 5:10 pm

Noto con enorme dispiacere che in queste sale non si usa accogliere i fedeli né degnarli di una risposta. E ciò non tanto da parte di Sua Eminenza che so indisposto e che in ogni caso non vi sarebbe tenuto, ma da parte di uno qualunque degli zelanti servitori della fede aristotelica.

Rispettosamente riverisco,

Don Spirdione Quirino Percival del Grifondoro
fedele di Gaeta
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
fridal

avatar

Messaggi : 40
Data d'iscrizione : 11.03.10
Località : Gaeta

MessaggioTitolo: Re: Vocazione?   Gio Mag 13, 2010 3:43 pm

Mio caro Don Spiridione.
Per quanto come sapete c'è stato dell'attrito tra di noi, la divergenza di opinioni non compromette la mia stima personale nei vostri confronti.

Non sono io, che sono un semplice suddiacono, a dovervi rispondere, ma come sapete l'arcidiocesi è in un momento difficile. Vi chiedo dunque di pazientare... purtroppo è difficile che Padre Gino vi risponda, ma io vi invito a provare con lui.

Dal canto mio mi prendo la briga di analizzare con maggiore attenzione quanto da voi scritto per cercare di darvi i miei umili ed inadeguati consigli.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Spiridione

avatar

Messaggi : 140
Data d'iscrizione : 15.04.10
Località : Gaeta - TdL

MessaggioTitolo: Re: Vocazione?   Ven Mag 14, 2010 1:06 am

Gentile suddiacono,

come vi ho già espresso, non lascerei mai che quell'incidente possa segnare l'opinione che ho di voi e marchiarla per sempre. L'incidente da parte mie è dimenticato, in special modo poiché ho ottenuto ciò che chiedevo, e io apprezzo molto l'uomo che sa fare ammenda d'un proprio errore.

Vi ringrazio della premura che dimostrate nel rispondere alla mia richiesta. E' segno che il momento difficile della nostra arcidiocesi ha le ore contate, se solo gesti come il vostro di attenzione verso i fedeli potranno ripetersi sempre più spesso.

Vi ringrazio inoltre in anticipo per qualunque consiglio vorrete darmi. Devo però dire che la mia scelta, ancora in forse un mese fa, è ormai compiuta e che ormai sono determinato a diventare presbitero della Santa Chiesa.

Quanto a padre Gino, il nostro parroco, posso aggiungere che è poco più di un nome per me, come per tutti gli altri fedeli gaetani.... ma di questo, come delle sue "bizzarre" omelie (che giustamente avete anche voi segnalato con indignazione) credo che i vertici della nostra Chiesa siano ormai a conoscenza.

Attendo con gioia le vostre parole, qui o a Gaeta, come voi preferite.

Che l'Onnipotente vi benedica sempre,

Don Spiridione Q. Percival
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Vocazione?   

Torna in alto Andare in basso
 
Vocazione?
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Santa Chiesa Aristotelica Italica :: Primazia del Regno delle Due Sicilie :: Arcidiocesi del Regno delle Due Sicilie :: Arcidiocesi Metropolitana di Capua :: Sala Accoglimento Fedeli-
Vai verso: